LE DOLOMITI IN ESTATE

“Chi non conosce San Martino di Castrozza,
non conosce le Dolomiti.”

Rinomata stazione turistica già a partire dall’Ottocento, San Martino di Castrozza è stata meta di illustri viaggiatori e alpinisti: dallo scrittore Dino Buzzati al Re Leopoldo del Belgio, oggi come allora questa piccola località offre ai propri ospiti lunghe giornate di sole, tra malghe e torrenti, escursioni su sentieri attrezzati e vie ferrate tra le più belle delle Dolomiti sulle cime che hanno caratterizzato la storia dell’alpinismo italiano ed europeo.

Un ambiente unico, tutelato dal Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, dalle pareti di roccia alla magia della “Foresta dei violini”, nella quale addentrarsi per passeggiate rigeneranti. Un ricco patrimonio, non solo Natura ma anche Cultura e Storia della montagna, tutto da scoprire fra percorsi guidati, musei etnografici e naturalistici, e 4 centri visitatori dalle diverse tematiche situati a Paneveggio, San Martino di Castrozza, Val Canali e Caoria, nella vicina e incantevole Valle del Vanoi.

Giro delle Malghe, alla scoperta della Val Venegia

Da Passo Rolle si raggiunge la Baita Segantini (2170 m) e il suo incantevole scenario, al cospetto del Cimon della Pala e della Cima Vezzana. Da lì si scende lungo la strada sterrata al Pian della Vezzana fino a giungere al bivio per Forcella Venegia. Si raggiunge poi in pochi minuti di cammino la Malga Venegiota (1824 m) scendendo lungo il pascolo e attraversando il torrente Travignolo, in direzione Malga Juribello. Lungo il sentiero di San Giovanni, si attraversa dunque la parte alta della foresta di Paneveggio per risalire e uscire sui pascoli di Malga Juribello, ai piedi del monte Castellazzo e da qui ritornare a Passo Rolle.

La Cavallazza e la Grande Guerra, sulle orme dei soldati

Escursione storico-naturalistica sulla Cavallazza, modesta ma panoramica cima situata a sud-ovest del Passo Rolle che fu teatro, come tutta la catena del Lagorai, di sanguinosi combattimenti durante la Grande Guerra tra 1915 e 1918. Arrivati a Passo Rolle si sale verso la cresta della Tognazza: circondati da panorami spettacolari (le Pale di San Martino, il Castellazzo, imponente rupe che separa i prati del Rolle dalla Val Venegia ed in lontananza la Marmolada e la Tofana di Rozes) ci si avventura fra le trincee della Grande Guerra fino a raggiungere la cima della Piccola Cavallazza (2130 m). Dopo aver ammirato il lago della Cavallazza, si sale verso la cima (2324 m) per poi scendere per un sentiero ghiaioso ai Laghetti del Colbricon. Dai Laghetti un tranquillo sentiero riporta in circa 40 minuti al Passo Rolle.

Sull'Altopiano delle Pale, alla scoperta di un paesaggio lunare

Da San Martino di Castrozza si sale con gli impianti Colverde-Rosetta fino a quota 2700 metri e dalla stazione a monte della Funivia, in circa 15 minuti si raggiunge il Rifugio Rosetta (2581 m), crocevia dei numerosi itinerari che attraversano l’altipiano delle Pale di San Martino. Si prosegue in direzione Sud, sul sentiero 708-709, con vari sali-scendi fino al Passo Pradidali, e successivamente fino al al Ghiacciaio della Fradusta. Da qui, si raggiunge il segnavia 707 della Forcella del Miel e, seguendolo, si ritorna al Rifugio Rosetta e alla Funivia. Durante tutta la traversata, sono visibili verso Est numerosi gruppi dolomitici quali il Civetta, l’Antelao, le Tofane, il Pelmo, mentre verso Nord è ben visibile la catena settentrionale delle Pale, con le sue cime più alte: il Cimon, la Vezzana, i Bureloni, il Focobon, Campido e le alte vallate dei Cantoni, delle Galline, delle Comelle, di Val Strutt e di Valgrande.

Parco Avventura Agility Forest

Il Parco Avventura Agility Forest è un insieme di percorsi acrobatici sospesi tra gli alberi, un luogo di svago per bambini, giovani e adulti. Oltre che ad un sano e originale divertimento, il Parco si presta alla sperimentazione delle proprie capacità fisiche e mentali, dando la possibilità a tutti, senza limiti di età, di scoprire nuove forme di movimento.

Trekking del Cristo Pensante

Il Trekking del Cristo Pensante, molto panoramico e situato in uno scenario dolomitico famoso per la sua bellezza, si snoda da Passo Rolle in direzione del monte Castellazzo, all’interno del Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino. Un’occasione unica per unire una passeggiata in montagna con un percorso di riflessione interiore, di fede, d’introspezione, di ascolto delle proprie sensazioni ed il ritrovo dell’armonia con sé stessi e con la natura circostante.

Mountain Bike

Da Aprile a Ottobre inoltrato, San Martino di Castrozza e le valli di Primiero e Vanoi costituiscono un vero paradiso per i bikers con oltre 6oo km di tracciati e itinerari ai piedi delle Pale di San Martino, delle Vette Feltrine e del Lagorai tra pendii ricoperti da prati, boschi, pianori d’alta quota e un fondovalle pianeggiante. L’Hotel fornisce ai propri ospiti le Mountain bike per escursioni e passeggiate.

San Martino Bike Arena

Il Bike Park San Martino Bike Arena si trova sull’Alpe Tognola. Da inizio Giugno a Settembre, offre tre tracciati di Downhill per una lunghezza totoale di oltre 10 chilometri e due percorsi Enduro/XC, di fronte ad uno dei più emozionanti panorami delle Dolomiti. Alla stazione di partenza della Cabinovia Tognola numerosi sono i servizi dedicati, presso il Campo Base Bikers’ Village: noleggio Bike da Downhill/Enduro, recapito Guide/Istruttori MTB/DH,  lavaggio Bike gratuito, Bike Bar con menu dedicato e Chill Area sul terrazzo. Imperdibili gli speciali Après-Bike ogni weekend.

DOVE SIAMO

Hotel Centrale

Via Passo Rolle 74, 38054

San Martino di Castrozza TN

Dolomiti – Italia

GPS: 46.261766, 11.800790

CONTATTI

Tel. 0439 68083

Fax 0439 768933

Mail: info@hcentrale.it